giovedì 12 dicembre 2013

The Winner is....

Grazie a tutti per aver partecipato.

Grazie per essere stati così carini da seguirmi come follower e sul profilo facebook.

Mi piace condividere con voi ciò che vedo, quello che mi interessa, le idee di chi seguo, e i mie timidi tentativi culinari.

Bando alle ciance...fiato alle trombe, rullino i tamburi, la preparazione abbia inizio!!!



Mischiamo, mescoliamo, ingarbugliamo. La manina del mio adorabile maritino scalpita.



Ed ecco le fortunate estratte!!!! Un bel pupazzetto di neve volante vi recapiterà il vostro regalino!!!

Alina, Trillina, Florinda.



Evviva!!!!
Grazie ancora a tutti voi, spero di continuare a condividere e farmi ispirare dalle idee e dalla magia della fantasia e della creatività.

^__^

mercoledì 4 dicembre 2013

Thanks giving postumo

In questi giorni sono un po' influenzata e quindi non ho potuto partecipare alla mia prima cena del Ringraziamento.
Manuela ( che spesso cito per le sue leccornie) aveva proposto una cena con questo tema e mi sarebbe veramente piaciuto sperimentare la cena e , ovviamente, l'allegra compagnia.
Per scusarmi dell'assenza, navigando, ho cercato un piccolo pensierino da mandarle.
Ecco qui una suite (trovata qui) relativa al "Tanks Giving".
Buona serata a tutti!




giovedì 28 novembre 2013

5.000 visite: un grande traguardo e il mio primo Giveaway!

Sono lieta di aver raggiunto con voi che leggete un grande traguardo!

Mi fa piacere condividere con l'etere e con occhietti curiosi le cose che faccio, poter aver lasciato il mio granello di sabbia nel mondo, con la condivisione delle idee è importante.

Quindi con molto piacere indico il mio primo Giveaway!

Andando in giro per regali natalizi ho trovato tre oggettini per l'addobbo dell'alberello natalizio.
Ne ho presi tre e di coseguenza estrarrò tre persone.



Per partecipare basta lasciare un commento a questo post, fino alle 24.00 dell'8 dicembre 2013, indicando la vostra mail per poter essere contattate in caso di sorteggio. (Se contattate non risponderete entro 24 ore passerò ad estrazione successive)


Il sorteggio avverrà in base al numero di commento, i commenti doppi non valgono e verranno scartati.

Ovviamente se vi facesse promuovere il blog, inserirvi come follower o visitare la pagina FB, siete i benvenuti come sempre.

Che la piccola festicciola cominci!



martedì 19 novembre 2013

Ciambelline mon amour

Ciambelline Integrali per la prima colazione


Per il mio compleanno mi sono regalata la teglia con la forma di ciambellina. Ho già fatto qualche prova soddisfacente ma, come capita con tutte le novità, le ho accantonate nel mobile.

Poi tramite la proposta di Kreattiva a testare la piastra elettrica per ciambelline...non ho resistito!
Ho tirato fuori la teglia e preso la sua ricetta...e poi l'ho modificata per le mie esigenze "integraliste"!

Ingredienti:

5 cucchiai di farina 00
5 cucchiai di farina integrale ( in totale la farina peserà circa 260 grammi)
150 gr di zucchero di canna
120 ml di latte parzialmente scremato
3 uova
5 cucchiai di olio extra vergine oliva
1 bustina di lievito per dolci

Impasto:
Nel fantastico robottino monto le uova con lo zucchero. Formatosi un impasto cremoso aggiungo olio e latte e di nuovo lascio che l'impasto si ammalgami con cura.
Infine aggiungo le farine settacciate e il lievito.

Lasciare riposare qualche minuto.

Cottura:
Accendere il forno a 200 gradi.

Imburrare la teglia ( io ho provato con l'olio e la teglia wilson ha fatto il resto) per permettere un agevole distacco delle ciambelline.

Mettere l'impasto, che si presenta molto solido e corposo, nelle forme.

Cuocere per circa 15 minuti e sfornare!

Ecco le nostre ciambelline per la prima colazione.
Notate cari amici che mi leggete, un piccolo uccellino quagliettoso nella foto?!?!?!?
Bene tra poco il blog festeggerà le 5.000 visite e sto preparando un piccolo Giveaway per festeggiare con voi!

Buona colazione con le ciambelline integrali!!!!


giovedì 14 novembre 2013

Lingua madre 2013

Inizio una nuova serie di segnalazioni inerenti i libri letti e che desidero leggere.
In questo modo magari posso suggerire una lettura o ricevere consigli da voi sulle vostre esperienze e opinioni.

Al tiggì regionale, l'altra sera, hanno parlato della serata di promozione al Circolo dei Lettori di Torino di  Lingua Madre 2013.

http://www.seb27.it/content/lingua-madre-duemilatredici

Ho trovato la presentazione di questo libro molto intensa, sopratutto con il racconto di Karene e dell'avventura della sua famiglia. E' stato bello vedere come, con l'inflessione francese e i timori di ragazzina, la forza della vita prenda comunque il sopravvento sugli eventi più tragici.

Mi sono chiesta se dopo aver perso mia madre, abbandonato il mio paese e tutti gli choc vissuti per arrivare a toccare terra, avrei avuto la forza di esprimere i miei sentimenti in un racconto e in una lingua non mia.

Insomma vi lascio alcuni link di approfondimento qui e qui. Per Natale mi regalerò questo libro.
Buona serata!

giovedì 7 novembre 2013

Mercatino di Natale Francese a Torino

Novità sul fronte degli scambi culturali Torino - Parigi.

Siamo partiti con le Ballerine di Degas, abbiamo proseguito con spettacoli teatrali e musicali, continuamo con Renoir, ma adesso c'è una novità...I mercatino di Natale Francese in piazza Solferino a Torino.

Già due delle mie fonti di ispirazione ( Manuela e Loredana..grazie come sempre!!!) mi hanno consigliato la visita a questo mercatino..quindi che dire...andiamo!!!

Vi lascio la locandina e il link con qualche spiegazione e se siete in giro per il centro di Torino, passate in piazza Solferino tra le 10 e le 19,30  (consiglio vivamente la mattina più del pomeriggio per la ressa del week end, altrimenti la sera in settimana con le luci di artista sarà molto suggestiva!)  nel periodo tra il 9 e il 24 novembre fateci un salto...io..lo farò! ^__^

http://www.gustato.it/joomla/gustanotizie/534-mercatino-di-natale-francese-2013-a-torino

mercoledì 6 novembre 2013

Pesche all'amaretto in tazza

Ci sono giorni che hai voglia solo di dolcezza...mia nonna quando ero piccola mi faceva sempre le pesche ripiene quando le trovava dal fruttivendolo. Credo che fosse il suo regalo dolce!

L'altra sera in 10 minuti ho creato un dolcetto che avesse note simili con due ingredienti immediati:
pesche e amaretti.
Mi rendo conto che i miei post sono sempre con una nota sulla velocità, ma succede così, guardo l'ora e il tempo è volato già via.

In sostanza, se improvvisamente aveste una voglia irresistibile di pesche all'amaretto potete:

Sbucciare le pesche tagliarle a fette e metterle in una casseruola.

Aggiungere dell'acqua ( l'acqua non deve coprirle integralmente ma almeno per metà) in modo da stufarle.

Quando le sentite ammorbidite (5/6 minuti dopo) sbriciolare degli amaretti ( io gli hoscelto di media grandezza non troppo secchi) nella casseruola. Mettere il coperto e lasciarli "inzuppare".

Dopo due minuti, con un cucchiaio di legno girare bene per ammalgamare gli ingredienti. Gli amaretti ormai si saranno sciolti e i due gusti dovrebbero essere ben amalgamati .

Buon dolcetto pieno di dolcezza!


lunedì 4 novembre 2013

Il collezionista di meraviglie - Palazzo Madama Torino

Ieri ci siamo immersi nell'atmosfera caotica pomeridiana del centro di Torino perchè era l'ultimo giorno per cui era possibile vedere la mostra del collezionista di meraviglie, Basilewsky.

E' stato molto interessante perchè il primo mosaico mi ha catapultato nella mia prima gita scolastica a Ravenna ...e mi sono chiesta..mah come arriva dall'Ermitage un mosaico di una una chiesa Ferrarese?!?!?
Poi mi sono data della sciocca pensando all'intero tempio del Pergamon Museum a Berlino!!!
La storia è fatta di conquistatori e quindi anche i mosaici si possono "agevolmente" trasportare da un punto all'altro del mondo!
Mi è piaciuto molto scoprire la lavorazione del bronzo e dello smalto, come alternativa a metalli più preziosi quali oro e argento. Poter vedere la fantasia e l'arte nel comporre immagini e incisioni che poi abbiamo ritrovato anche in altre fasi storiche. Anche una elegante armatura da parata era presente nella sua ricca collezione...che terminava con ceramiche italiane molto belle e così diverse come colori e disegni da quelle francesi limosine.
Mostra piccola ma interessante, non posso che lasciarvi il link con alcuni pezzi fotografati e una piccola storia della mostra. 
Voglio approfondire la storia di questo collezionista che ho potuto ammirare ritratto in un dipinto della sua casa di Parigi..meraviglioso!!!
Nelle didascalie dei manufatti riportava la mancanza di alcuni oggetti poichè  Basilewsky dovette venderli su ordine di Stalin, e la sua collezione fu acquisita dallo zar Nicola per ampliare tutta una sezione dell'Ermitage.
In sostanza....voglio saperne di più, la figura di quest'uomo mi ha molto incuriosita.
Prossima mostra???? Ovviamanete Renoir a Torino!!!!

giovedì 31 ottobre 2013

Frisella : pasto veloce ricordando la fine dell'estate

Che posso dire?!?!? L'estate mi manca. Il mio contadino sta per non scendere più a Torino per il mercato ma, sabato, ho ancora trovato dei cuori di bue profumati e saporiti sul suo banco.

In settimana non ho saputo resistere....pranzetto veloce con note estive.


Friselle integrali con pomodoro tonno e basilico fresco



Le friselle integrali me le ha portate un'amica dal Salento...squisite!

Fino a qualche anno fa non conoscevo il loro uso in cucina, ma dopo essere stata in Salento era impossibile non innamorarsi di questi sapori.

Non sapevo come usare queste cialde secche che vedevo in alcune panetterie specializzate in prodotti tipici.

Per chi non lo sapesse, basta passare la frisella sotto l'acqua tiepida come se la si dovesse sciacquare velocemente e poi scuoterla subito per far si che non si ammorbidisca subito troppo.

Ci ho aggiunto un pomodoro cuore di bue, tonno sott'olio e due foglioline di basilico fresco.
Il tutto innaffiato da un olio evo e una spruzzata di noce moscata.

Sentite i profumi e godetevi in queste giornate uggiosi i sapori dei ricordi estivi!
 

lunedì 28 ottobre 2013

Concorso...pronti...partenza...VIA!

Buongiorno!!!!

Giornate trafelate ma c'è sempre uno spazio per le cose piacevoli...non trovate?

Qualche tempo fa ho partecipato (qui) ad un corcorsino indetto da Ricama e ama con me.

Ora è partita la votazione per le foto di chi ha accolto la "sfida" sull'interpretazione del tema lanterne-cuori-mele.

Io ho pensato ad una semplice lanterna con una candelina alla'rancio e cannella, con un bel piatto cinese decorato con dei fiori, sfogliatine di mele con cuore di marmellata d'arancio e cuori di scorze d'arancia.

Potete votarmi con un commento sul post dedicato al concorso (qui) oppure sulla pagina facebook dedicata (qui)

Grazie mille amici vituali e non!